Sabato 24 novembre


Apertura aree commerciali

Ore 9.00 – 20.00, Centro Storico


Produttori di torrone, cioccolato e dolci proveniente da tutta Italia, saranno presenti in Piazza Stradivari, Via Gramsci, Cortile Federico II, Largo Boccaccino

 

SPAZIO GIOCO TRA GUSTO E FUTURO

Ore 9.00 – 13.00 e 14.00 – 18.00, sala Mercanti, via Baldesio 10 


Spazio pensato per i bambini dai 3 ai 10 anni per divertirsi giocando in un ambiente sicuro ed educativo.
Organizzato dalla società cooperativa sociale IL CERCHIO.

Scarica la locandina

 

Apertura Teatro Ponchielli

Ore 10.00 – 13.00, Corso Vittorio Emanuele II, 52 


In occasione della Festa del Torrone il Teatro Ponchielli rimarrà eccezionalmente aperto e visitabile dalle 10.00 alle 13.00. Sarà possibile ammirare la splendida sala e godere dell’atmosfera di uno storico teatro all’italiana. L’ingresso è libero e gratuito.
I gruppi organizzati  dovranno concordare con la Segreteria del Teatro (0372 022012) l’arrivo in Teatro.

 

Strada Basolata Romana

Dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 18.00, via Solferino 33


In occasione di lavori all’edificio della sede della Camera di Commercio, nel 1967 si rinvennero i resti di due strade romane una parallela alla via odierna, l’altra in posizione ortogonale a questa.
Si tratta di selciato costituito da lastroni in pietra (basoli) disposti su un sottofondo di frammenti di laterizi, anfore, mattoni e tegole.
Su entrambi i lati del tratto lungo via Solferino si conservano i resti dei marciapiedi (crepidines), mentre presso il lato orientale è stato messo in luce un frammento di tubazione (fistula) in piombo, utilizzato per l’approvvigionamento idrico degli edifici che si affacciavano sulla strada.
La via costituisce uno dei cardines minori della città romana, parallelo al cardo maximus corrispondente all’asse di corso Campi, via Verdi e via Monteverdi, e incrocia uno dei decumani minori.
A differenza delle altre strade romane, documentate e poi nuovamente coperte, grazie a un accordo tra la Soprintendenza e la Camera di Commercio il tratto lungo via Solferino, conservato per la sua larghezza originaria di m 7,20, è stato sempre mantenuto visibile e aperto alla pubblica fruizione. E’ importante testimonianza per la ricostruzione dell’impianto urbanistico della città romana del 218 a.C.
L’apertura è resa possibile grazie ai Volontari del Patrimonio Culturale del Touring Club Italiano.

Ingresso libero

 

Apertura della Cattedrale di Cremona

Ore 10.30 – 17.30


La Cattedrale di Cremona fu iniziata nel 1107, rimase danneggiata da un terremoto nel 1117 e venne infine consacrata nel 1190. È un interessante esempio di architettura romanica lombarda: è caratterizzata da una facciata ornata da un doppio ordine di logge e da un rosone con coronamento rinascimentale (1274); sul protiro duecentesco, ornato dal fregio
dei mesi dell’anno, sono scolpite le statue della Madonna e dei Ss. Patroni Imerio e Omobono (1310). L’interno ha un aspetto monumentale, sia per le dimensioni sia
per il sontuoso apparato decorativo. La pianta a croce latina, a tre navate che si ripetono anche nel transetto, sono divise da poderosi pilastri. Lungo la navata centrale corre la
galleria dei matronei, con bifore e trifore. L’ampia fascia affrescata compresa tra gli archi e i matronei illustra gli episodi principali della Vita della Vergine e di Cristo
(1515-1529) di B. Boccaccino, Bembo, Melone, Romanino, Pordenone e Gatti. Nella controfacciata sono raffigurate una Crocifissione (1521) e una Deposizione (1522) del
Pordenone e una Resurrezione (1529) di Gatti. Nell’abside si può ammirare l’affresco di B. Boccaccino Redentore in gloria fra i Ss. Imerio, Marcellino, Omobono e Pietro
(1506) e il pregevole coro ligneo intagliato (1482-90) del Platina.

 

Percorso alla scoperta della città aperto a tutti “TI RACCONTO CREMONA”

Sono previste due partenze da piazza dei Filodrammatici alle ore 10.30 e alle 14.30


Percorso pensato per chi arriva a Cremona per la prima volta: si racconterà la storia della città attraverso gli eventi più significativi che saranno narrati guardando alcuni tra i monumenti più rappresentativi. Guardando con gli occhi e “ascoltando” le proprie gambe capiremo assieme perché esiste Cremona e come è cambiato il suo aspetto nel corso dei secoli, diventando per due ore tutti cremonesi. Si camminerà lungo il cardo e il decumano della città romana, parleremo della distruzione della città del 69 d.c. fino ad arrivare al Medioevo ed immergerci nella descrizione della piazza del Comune (Torrazzo, Battistero, palazzo del Comune, Loggia dei Militi) e del grandioso cantiere della Cattedrale al cui interno sarà possibile approfondire anche la scoperta dell’arte rinascimentale cremonese nella navata centrale.“Ti racconto Cremona” è un percorso composto da storie di uomini, guerre, arte, architettura, musica, colori, simboli…vi aspettiamo per capire assieme una intera città!
Quota di partecipazione 10,00€ , durata due ore circa.

Prenotazione a  info@crart.it o 3388071208 (anche sms o whatsapp):
– con almeno 12 ore di anticipo per i fine settimana.
– con almeno 48 ore di anticipo durante la settimana

 

Il tour classico: la cattedrale e la sua incantevole piazza

Ore 11.00, ore 14.30, ore 15.30, ritrovo davanti all’ufficio turistico, Piazza del Comune


Con partenza davanti all’ufficio turistico in Piazza Duomo, ha inizio un itinerario che ripercorre i secoli della storia cremonese, dedicato alla incantevole piazza che si mostra al visitatore con i suoi palazzi e monumenti ricchi di storia e di suggestioni: la strada basolata della città romana in Via Solferino, le architetture romaniche e gotiche della Cattedrale, il grande Battistero ottagonale, la torre campanaria in muratura più alta d’Europa (il Torrazzo), il Palazzo Comunale e la Loggia dei Militi che evocano atmosfere di vita medievale.
Il tour comprende la visita dell´interno della cattedrale con il celebre ciclo pittorico cinquecentesco della navata centrale e l’interno del Palazzo Comunale.
In omaggio ai partecipanti: un segnalibro con foto della città e buoni sconto da utilizzare nei negozi del centro città.
COSTO:
Adulti: € 10.00 a persona
Bambini fino a 12 anni: gratuito
Gratis per i possessori di Welcome Card
Per info e prenotazioni: 347 6098163 – Elena Piccioni di Target Turismo

 

Torrone Street Festival

Ore 11.00 – 24.00, Giardini di Piazza Roma


Nella splendida cornice dei Giardini di Piazza Roma, sarà allestita un’area Street Food, dove il pubblico della Festa potrà ammirare splendidi truck e gustare prelibatezze alimentari fatte sul momento dagli stessi.

 

Audizione il Suono di Stradivari

Ore 12.00, Museo del Violino, Piazza Marconi


Numerosi appuntamenti in cui sarà possibile per il pubblico partecipare alle Audizioni con il violino Antonio Stradivari Vesuvio 1727c presso l’auditorium Giovanni Arvedi del Museo del Violino.
Per maggiori informazioni chiamare il Museo del Violino: 0372 080809 o visitare il sito: www.museodelviolino.org

 

Percorso speciale per festa del torrone “DOLCE LIBERTY”

Partenza alle ore 14.30 da piazza Cittanova 


L’arte e l’architettura Liberty hanno addolcito l’aspetto della città nei primi anni del Novecento. Anche molti esercizi commerciali legati alla produzione e alla vendita di dolci, tra i quali il torrone, hanno affidato a disegnatori, intagliatori, stuccatori, decoratori dell’ARTE NUOVA la cura dei loro negozi. Il percorso prevede la scoperta di questa parte della storia della città, tra palazzi e locali pieni di fascino tra fiori, frutta, volti…
Quota di partecipazione 10,00€ con almeno 24 ore di anticipo sulla data prescelta.
Prenotazione a info@crart.it o 3388071208 (anche sms o whatsapp)

 

LABORATORIO DI CUCINA PER BAMBINI “STORIE AL TORRONE”

Dalle ore 17.00 alle 18.30, presso Timpetill Libreria per ragazzi, via Mercatello 50


La Libreria Timpetill si trasformerà in un laboratorio di cucina.
Rivolto a bambini dai 6 anni in su.
Prenotazione obbligatoria, i posti sono limitati, al numero 0372-800802, o direttamente in libreria.
Organizzato da Timpetill Libreria per ragazzi.

 

Violino in Barrique

Ore 17.00, Bottega Bergonzi, Corso Garibaldi, 45 


Incontro-degustazione nella cornice di una suggestiva bottega liutaia, dove il Maestro Liutaio Riccardo Bergonzi con un esperto sommelier illustreranno l’interessante percorso parallelo tra il processo di produzione del vino e la creazione degli strumenti della famiglia del violino: in entrambi i casi il legno e il tempo giocano un ruolo fondamentale, il legno come materiale vivo, dotato di una propria identità e di un proprio respiro, e il tempo come protagonista assoluto in grado di cambiare e condizionare il risultato finale, nel bene o nel male, di entrambi.
Durata 1 ora.
Ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria
Tel: 335 5848938
e-mail: riccardobergonzi@libero.it

Scarica la locandina

Share Button
Fornitore Ufficiale
In collaborazione con
Media Partner
Gemellaggi