Numeri da record per la Festa del Torrone di Cremona conclusasi due settimane fa, a conferma della solida caratura nazionale ormai raggiunta del dolce evento lombardo.

D’altronde Cremona è la patria del torrone, la città simbolo di questo squisito dolce che si è fatto conoscere in tutto il mondo.

Più di 350mila sono stati infatti i visitatori che sono accorsi nella città del Torrazzo, da tutta Italia, per immergersi nella festa e nei suoi sapori. 85 tonnellate di torrone venduto, oltre 100 gli espositori di torrone e affini, 280 gli eventi culturali, di animazione ed intrattenimento (il 90% degli eventi al chiuso sono stati soldout), 800 camper, 350 bus, 70 guide locali impegnate in tour cittadini, 22.061 ingressi registrati all’Info Point Cremona (14.000 in più rispetto all’anno scorso), 6700 ingressi ai Musei Civici, 4500 al Museo del Violino, 15041 visitatori al Palazzo Comunale, 10.000 fette della torta di compleanno Rivoltini distribuite alla folla, 35.000 lecca lecca al torrone venduti.

Numeri da capogiro per Cremona, che si era preparata e organizzata per reggere l’onda d’urto della grandissima affluenza accorsa nel corso dei due weekend della Festa. La città ha risposto alla grande, contribuendo a creare un bellissimo clima di entusiasmo diffuso.

I visitatori sono accorsi dalle parti più svariate dello stivale e non solo: Piemonte, Marche, Veneto, Lazio, Lombardia, Emilia Romagna, Toscana, Umbria, Trentino Alto Adige, Friuli Venezia Giulia, Austria, Francia e Svizzera.

Un’edizione decisamente vincente, quindi, resa tale dagli organizzatori, dalle istituzioni cittadine (Comune e Camera di Commercio), dagli sponsor e da tutti coloro che hanno partecipato a rendere Cremona capitale del divertimento di questi ultimi weekend appena trascorsi.

Ma questo è solo un arrivederci: Cremona e la Festa del Torrone vi aspettano il prossimo anno, promettendo già ora un’edizione ancor più ricca ed entusiasmante.

Share Button