450º – Cremona per Monteverdi


logo-450La musica con il Festival Monteverdi che torna a produrre, le masterclass, le mostre, la ricerca. Tutta la città, gli spazi pubblici, i palazzi storici anche privati, le chiese barocche ed i giardini e cortili “nascosti” più belli ci racconteranno del Divin Claudio e della sua epoca. Cremona celebra così, con un progetto di qualità e di sistema, i 450 anni dalla nascita di Claudio Monteverdi. Nell’anno monteverdiano, un inedito e ricco programma che riscopre la creatività del grande compositore cremonese per stimolare nuova creatività oggi, consolida e rilancia progetti e costruisce nuove iniziative culturali e turistiche, in una città ricchissima di eventi, di storia e di innovazione e sempre più internazionale. Una città vivace e feconda che raccoglie il legame con il proprio passato e lo ripropone con grande forza contemporanea. Con un respiro di futuro.

Per maggiori informazioni www.monteverdi450.it

 

 

 

GENOVESINO. NATURA E INVENZIONE NELLA PITTURA DEL SEICENTO A CREMONA

Dal 6 ottobre 2017 al 6 gennaio 2018

Pinacoteca di Cremona, Via Ugolati Dati 4 logo-450


Mostra fotografica su Luigi Miradori detto il Genovesino
Artista di origine ligure è il principale protagonista della pittura nella città lombarda di Cremona, dalla metà degli anni trenta del Seicento per un ventennio, fino alla morte, avvenuta nel 1656. Si prevede l’esposizione di una settantina opere, di grandi, medie e piccole dimensioni. La mostra si configura come un’esposizione monografica tradizionale che rende conto delle varie tappe del percorso stilistico del Miradori, ma vuole aprirsi con un panorama dei masterpieces del primo Seicento cremonese di alcune opere che, a Genova e nel ducato farnesiano, hanno potuto colpire l’immaginario in formazione del giovane pittore.

A cura di Francesco Frangi, Valerio Guazzoni, Marco Tanzi

Per maggiori informazioni: museo.alaponzone@comune.cremona.it o monteverdi450.it/calendario- generale/dettaglio/genovesino- natura-e-invenzione-nella- pittura-del-seicento

 

 

 

CREMONA NEL SEICENTO “A peste, a bello, a fame, libera nos Domine”

Dal 10 ottobre 2017 al 31 dicembre 2017 Sala Alabardieri Palazzo Comunale, Piazza del Comune 8 logo-450


La mostra indaga (parallelamente alla mostra artistica sul Genovesino e la pittura nel Seicento) le vicende storiche di Cremona in un momento in cui la città soffre di una grave crisi economica. Questi i temi: A peste, a bello, a fame, libera nos Domine.
La mostra documentaria sarà accompagnata da opere d’arte appartenenti al Museo Civico e attinenti ai temi trattati nei documenti.
A cura dell’Archivio di Stato di Cremona con la collaborazione del Comune di Cremona-Museo Civico e Archivio Storico Diocesano

Per maggiori informazioni: as-cr@beniculturali.it o www.monteverdi450.it/ calendario-generale/dettaglio/ cremona-nel-seicento

Share Button
Fornitore Ufficiale
In collaborazione con
APP Ufficiale della Festa del Torrone
Media Partner & Gemellaggi